Home Campi Scuola

0 1026

DAL 12 AL 14 SETTEMBRE 2014

 

 

Discutiamo se…

….Se non avessi IL DIABETE …..

  • SAPREI DISTINGUERE TRA CORRETTI STILI DI VITA E NO?
  • SAPREI RICONOSCERE LE PECULIARITA’ DEI DIVERSI NUTRIENTI?
  • PRATICHEREI CON CONVINZIONE E CONTINUITA’ DELLO SPORT?

 

MA, CHISSA’, FORSE….

INTANTO PERO’ HO IL DIABETE E DEBBO ASSOLUTAMENTE

  • SAPER DISTINGUERE ED APPLICARE CORRETTI STILI DI VITA
  • SAPERE COSA CONTENGONO I NUTRIENTI
  • PRATICARE CON CONTINUITA’ DELL’ATTIVITA’ FISICA

PROVIAMO ALLORA A TRASFORMARE

IL DIABETE IN UN’OPPORTUNITA’.

  • Proviamo ad individuare ed interpretare al meglio comportamenti salutari.
  • Scoviamo dove si “annidano” i carboidrati,  proteine, e  grassi.
  • Scopriamo come e quale tecnologia ci facilita nella gestione della terapia
  • Proviamo a comprendere quale esercizio fisico è meglio praticare, come affrontarlo e guadagnare la consapevolezza di poter praticamente fare quasi tutto.

 

L’A.N.I.A.D.  Sardegna, in collaborazione con il Servizio di Diabetologia della ASL di Oristano organizza due giornate residenziali dedicate a persone con diabete di tipo 1 con lo specifico intendimento di perseguire i seguenti obiettivi:

  • rafforzare le conoscenze per un corretto autocontrollo
  • Acquisire competenze per il calcolo dei carboidrati e la corretta impostazione della terapia insulinica
  • Acquisire competenze per la corretta gestione dell’esercizio fisico e la prevenzione delle crisi ipoglicemiche
  • Valorizzare il ruolo della persona con diabete nella gestione quotidiana della terapia.

 

Periodo di svolgimento:  dal 12 settembre al 14 settembre 2014

Luogo di svolgimento : Agriturismo Menhirs

Destinatari: 20 persone con diabete di tipo 1                      Durata del diabete > di 1 anno

Età da 18  anni in sù

 

Figure coinvolte: Diabetologo,  Psicologo, Dietista, Infermiera Laureato in Scienze Motorie e Specialista in Fitness Metabolica, Diabetici esperti.

Articolazione del programma:

Cos’e’ l’insulina e la sua cinetica

Perché controllarsi la glicemia

Escursione in bike

Come è la glicemia prima e dopo

Pranzo:dove sono i carboidrati e quanti carboidrati ci sono in quello che mangio

Valutare le porzioni

Calcolo del rapporto insulina carboidrati

Calcolo dell’indice di sensibilità insulinica

Come l’esercizio fisico influisce sulla glicemia

Come dosare l’insulina quando faccio esercizio fisico

Cosa è  la terapia con il microinfusore

Come è  il monitoraggio continuo della glicemia

contenuto di carboidrati per classe di alimenti

La seconda giornata sarà dedicata alla rivisitazione/approfondimento  degli argomenti e delle problematiche affrontate nel corso della prima sessione, ed all’esposizione, a cura del laureato in scienze motorie, degli esercizi fisici più idonei ed appropriati.

Seguirà, sempre nell’arco della medesima giornata, una prova pratica di gruppo tesa ad esemplificare attraverso una sessione di camminata veloce ed alcuni esercizi di allungamento muscolare, le modalità per fare esercizio aerobico e i vantaggi conseguenti.

0 958

il 3 e 4 luglio 2014 A.N.I.A.D. Sardegna in collaborazione con Servizio di Diabetologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari hanno organizzato e realizzato il 9° incontro annuale dedicato a bambini con diabete della 1^ e 2^ infanzia insieme ai loro genitori – L’iniziativa si è svolta in forma residenziale presso l’Hotel Setar di Flumini di Quartu Sant’Elena (CA), ed ha visto partecipare 15 famiglie provenienti dai territori di Cagliari, Iglesias e Carbonia, Nuoro e Oristano. Due giorni dedicati all’approfondimento di diversi temi, ed in particolare:
• l’autocontrollo
• l’ipoglicemia
• la differenze tra terapia multi iniettiva e microinfusore
• l’alimentazione, liste di scambio e Counting dei Carboidrati
• l’importanza dell’attività fisica
su quest’ultimo aspetto è stata particolarmente gradita e apprezzata la testimonianza di Anna, atleta con DT1 che nella scorsa primavera ha portato a conclusione la sua prima maratona (42 km), in quel di Cagliari.
L’occasione è stata infine utile per inquadrare meglio alcuni aspetti riguardanti il ruolo delle Associazioni nel complesso mondo del diabete.

0 692

Discutiamo se…

….Se non avessi IL DIABETE …..

  • SAPREI DISTINGUERE TRA CORRETTI STILI DI VITA E NO?
  • SAPREI RICONOSCERE LE PECULIARITA’ DEI DIVERSI NUTRIENTI?
  • PRATICHEREI CON CONVINZIONE E CONTINUITA’ DELLO SPORT?

MA, CHISSA’, FORSE….

INTANTO PERO’ HO IL DIABETE E DEBBO ASSOLUTAMENTE

  • SAPER DISTINGUERE ED APPLICARE CORRETTI STILI DI VITA
  • SAPERE COSA CONTENGONO I NUTRIENTI
  • PRATICARE CON CONTINUITA’ DELL’ATTIVITA’ FISICA
  • .

PROVIAMO ALLORA A TRASFORMARE

IL DIABETE IN UN’OPPORTUNITA’.

  • Proviamo ad individuare ed interpretare al meglio comportamenti salutari.
  • Scoviamo dove si “annidano” i carboidrati,  proteine, e  grassi.
  • Proviamo a comprendere quale esercizio fisico è meglio praticare, come affrontarlo e guadagnare la consapevolezza di poter praticamente fare quasi tutto.

L’A.N.I.A.D.  Sardegna, in collaborazione con il Servizio di Diabetologia della ASL di Oristano organizza degli incontriobiettivi: dedicati a persone con diabete di tipo 1 e 2, con lo specifico intendimento di perseguire i seguenti

  • rafforzare le conoscenze per un corretto autocontrollo
  • Acquisire competenze per il calcolo dei carboidrati e la corretta impostazione della terapia insulinica
  • Acquisire competenze per la corretta gestione dell’esercizio fisico e la prevenzione delle crisi ipoglicemiche
  • Valorizzare il ruolo della persona con diabete nella gestione quotidiana della terapia.

Periodo di svolgimento: Aprile – Maggio – Giugno  – Ottobre – Novembre

Luogo di svolgimento : Sede sociale  –  Via Ciutadella di Minorca 12 (Oristano)

Destinatari: persone con diabete di tipo 1 e tipo 2

Durata del diabete > di 1 anno

Età da 18  anni in sù

Trattati con insulina

Figure coinvolte: Diabetologo,  Psicologo, Dietista, Laureato in Scienze Motorie e Specialista in Fitness Metabolica, Diabetici esperti.

Articolazione del programma:

saranno coinvolte circa 10 persone per volta alle quali saranno dedicate nell’arco del mese prescelto due distinte giornate gestite da  diverse figure specialistiche (psicologo, diabetologo, dietista, laureato in scienze motorie), e facilitatori (diabetici esperti).

Nel corso della prima giornata sarà privilegiato il racconto e lo scambio di esperienze teso a far emergere in ciascun partecipante  la consapevolezza   del proprio  grado  di accettazione della malattia ed il livello di motivazione ad autogestirsi secondo modelli di vita salutari associati alla terapia tradizionale.

Diabetologo e Dietista favoriranno l’acquisizione di  competenze per la pratica di un buon autocontrollo attraverso:

  • calcolo del  rapporto insulina/carboidrati
  • calcolo della sensibilità all’insulina
  • counting dei carboidrati

L’intervento delle Persone con Diabete con le loro testimonianze ed esperienze dirette, faciliterà la consapevolezza del poter fare.

La seconda giornata sarà dedicata alla rivisitazione/approfondimento  degli argomenti e delle problematiche affrontate nel corso della prima sessione, ed all’esposizione, a cura del laureato in scienze motorie, degli esercizi fisici più idonei ed appropriati.

Seguirà, sempre nell’arco della medesima giornata, una prova pratica di gruppo tesa ad esemplificare attraverso una sessione di camminata veloce ed alcuni esercizi di allungamento muscolare, le modalità per fare esercizio aerobico e i vantaggi conseguenti.

PER LE ADESIONI COMPILARE IL MODULO SOTTOSTANTE ED INVIARLO

TRAMITE MAIL A:     aniadsardegna@tiscali.it    ENTRO IL 31 MARZO 2012

 

 

______________________________________________________________________________________________

 

A.N.I.A.D. Sezione Sardegna onlus

Associazione Nazionale Italiana Atleti Diabetici

Via Tirso 149 – 09170 Oristano (OR)

C.F. 90035230953

www.aniadsardegna.it e-mail   aniadsardegna@tiscali.it

 

 

 

 

il/la Sottoscritto/a ____________________________________________________________

 

Nato/a  A  _________________________________ _____ IL __________________________

 

Residente A _______________________________ Via _______________________________

 

e-mail _______________________________________ _    Tel. _________________________

 

Tipo di Diabete ______  dal ___________________

 

Terapia              Multi iniettiva                       Microinfusore

 

Chiede  di poter partecipare all’iniziativa dal titolo: TRASFORMIAMO IL DIABETE IN UN’OPPORTUNITA’

 

Periodo preferito           Marzo              Aprile                Maggio             Ottobre            Novembre

 

CONSENSO_AL_TRATTAMENTO_DATI_PERSONALI

 

 

Si presto il consenso                                                                 No non presto il consenso

 

Firma   e data

 

__________________________________________________________

 

0 629

Si è svolto dal 23 al 25 ottobre 2008 il 5° incontro annuale dedicato ai bambini diabetici della 1a e 2a infanzia insieme ai loro genitori.
Il titolo di quello che oramai si può definire un appuntamento fisso è stato identico agli anni passati, e cioè:
“il diabete in età evolutiva: parliamo di alimentazione, attività fisica, quotidianità, aspetti pscicologici..”

La collaborazione dell’ANIAD Sardegna con la Struttura Ospedaliera responsabile dell’evento, il  Servizio di diabetologia pediatrica dell’Azienda    Brotzu  di Cagliari, si è ulteriormente consolidata e affinata, raccogliendo al termine della tre giorni i consensi e i riconoscimenti delle famiglie ospiti e dello sponsor.

La formula, visti i risultati degli passati, non ha subito variazioni, se non per la logistica che, rispetto alla passata edizione, ci ha visti nuovamente riuniti nella capiente struttura del Setar Hotel di Quartu Sant’Elena (Cagliari).
Infatti, il modello organizzativo, i temi, la metodologia e la tempistica con i quali si sono articolati i lavori anche in questa edizione hanno avuto il gradimento dei partecipanti ed assicurato i risultati attesi.

La Dott.ssa Anna Paola Frongia, del Servizio di Diabetologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari, in qualità di Responsabile del corso ha coordinato i lavori nelle varie sessioni.

Di rilievo e particolarmente importanti i contributi dei partecipanti:

La Dott.ssa Piredda Gavina di Olbia della ASL 2 di Olbia, le Dott.sse Milia A. Franca e Pintori Grazia della ASL 3 di Nuoro ed il Dott. Garbati Walter Psicologo del Servizio di Diabetologia Pediatrica del Brotzu.

I temi hanno riguardato in particolare gli aspetti:

1 – L’alimentazione nel bambino della 1° e 2° infanzia :
“abbinamento dei cibi, sostituzione degli alimenti, significato dell’indice glicemico, scelta
delle merende, etc..”

2 – relazione tra attività fisica, glicemia, alimentazione

3 – Problematiche psicologiche che si sviluppano nel percorso di crescita del bambino
diabetico.

La platea, anche questo fa parte di una formula consolidata,  era composta da 15 famiglie (genitori più bambini), provenienti da differenti località dell’Isola.

I lavori sono stati pianificati da un lato, con momenti di aggiornamento e di discussione per i genitori, e dall’altro, con giochi e varie attività sportive per i bambini.

Questi ultimi, sempre intrattenuti da bravissimi ed esperti animatori, hanno potuto contare tra l’altro sulla indispensabile cura ed attenzione del personale infermieristico per i controlli glicemici e l’assistenza in genere.

L’intera iniziativa è stata resa possibile grazie al contributo incondizionato  della Società Roche Diagnostics SpA.

Partecipanti

Walter Garbati Psicologo Serv. Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu—Cagliari
Alba Scalas Infermiera Servizio Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu -Cagliari
Maria Melis Infermiera  Volontaria  Servizio Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu -Cagliari
A. Franca Milia   Diabetologia  Pediatrica  Osp. S. Francesco –Nuoro
Grazia Pintori  Diabetologia  Pediatrica  Osp. S. Francesco –Nuoro
Gavina Piredda  Unità Operativa Pediatrica ASL 2 di Olbia
Gli animatori della onlus C.G.S La Giostra Cagliari
Marcello Grussu  Presidente ANIAD sezione sardegna -onlus
A. Paola Frongia  Servizio Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu -Cagliari
Responsabile del corso

0 679

A giudicare dai commenti e  dalle osservazioni che abbiamo ricevuto dai partecipanti  al termine dell’evento, credo si possa affermare senza nessuna presunzione che, quello organizzato da ANIAD Sardegna, AGDIA, ASL 5 di Oristano e ASL 3 di Nuoro sia sostanzialmente riuscito a raggiungere gli obiettivi prefissati.
Gli argomenti trattati hanno interessato per espressa richiesta degli stessi partecipanti, gli aspetti e le relazioni tra alimentazione, insulina e attività fisica, ma anche quelli legati alla gestione della malattia all’interno della propria sfera familiare.
Al corso infatti sono stati invitati anche i familiari, la cui presenza si è dimostrata utile, interessante,  e  frutto di numerosi spunti per la discussione.
Di particolare rilievo gli approfondimenti relativi a:

– rapporto insulina – carboidrati
– conteggio dei carboidrati
– aspetti psicologici ed emozionali

Non da meno le informazioni sul microinfusore, e sull’armband.
Quest’ultimo, un holter metabolico, è stato utilizzato su due volontari per stabilire, attraverso l’esempio analizzato poi in plenaria, la relazione e l’equilibrio tra dispendio energetico, metabolismo basale, e introduzione del corretto numero di calorie e carboidrati.
I dati acquisiti con l’apparecchio,  quelli del diario alimentare e delle glicemie, saranno successivo oggetto di approfondimento per future presentazioni.
I partecipanti, in tutto 44, erano composti da 24 pazienti diabetici, 6 familiari e 14 componenti lo staff medico.
A quest’ultimo in particolare va il nostro ringraziamento per la disponibilità, la sensibilità e la professionalità che ancora una volta è stata dimostrata verso le problematiche legate alle  persone con diabete.
Grazie pertanto al Dott. Francesco Mastinu, Dott.ssa Marina Cossu, Dott.ssa Maria Franca Mulas, Dott.ssa Carla Porcu, Dott.ssa  Rossella Cau, Dott. Gianfranco Madau e Alfonso Gigante (responsabili del corso), Assunta Belgiorno (dietista), Ilaria Biolchini (Specialista in Fitness Metabolica), Fabio Pintori (esperto in Scienze Motorie), ed alle Infermiere Professionali Teresa Angius, Donatella Lavra, e Luigia Corda.

Un’ ultimo aspetto positivo del corso riguarda l’organizzazione e la collaborazione  determinatasi tra due differenti ASL  e due differenti Associazioni.
Il titolo: Diabete – “Io e gli altri” racchiudeva anche queste nuove attese, ovvero la necessità e l’auspicio di rafforzare le collaborazioni a tutti i livelli, scientifici e di volontariato per migliorare la qualità di vita delle persone con diabete attraverso la condivisione della conoscenza e l’ottimizzazione delle risorse al di fuori delle anacronistiche logiche di campanile.
Siamo convinti di aver intrapreso un percorso virtuoso che segnerà il passo per il prossimo futuro.
Grazie ad Antonio Farris (presidente Reg.le AGDIA), per l’ospitalità, e la serietà del contributo dato.
Grazie alla Roche per l’incondizionato aiuto economico fornito.

Diabete – “Io e gli altri”  Orosei 10/12 ottobre 2008

Marcello Grussu
Presidente ANIAD Sez. Sardegna

0 672

Dal titolo: “ Diabete ed attività fisica – dalla teoria alla pratica” ed organizzato con la collaborazione fra ANIAD Sezione Sardegna, Servizio di Diabetologia della ASL 5 di  Oristano, e Ordine dei Medici della provincia di Oristano,  ha coinvolto complessivamente 25 medici tra relatori e allievi.

La durata è stata di tre giorni, dal 11 al 13 ottobre, sempre all’interno dell’azienda agrituristica  “Sa Ruda” nella penisola del Sinis.

Il programma era articolato da relazioni scientifiche di particolare rilevanza e contenuti,  seguiti da lavori di gruppo, e da momenti di pratica dell’attività fisica gestiti con le indicazioni ed il contributo di una Specialista in Fitness Metabolica.

Il corso, riconosciuto ministerialmente ha attribuito ai partecipanti 18 crediti formativi.

IL PROGRAMMA:

Giovedi 11 Ottobre 2007
Ore 15,00      Accoglienza:  Iscrizione e compilazione questionari
Ore 16,00   Presentazione del corso Gianfranco. Madau
Ore 16.30   I sistemi energetici del nostro organismo e i loro substrati. Capacità e potenza –   aerobica e anaerobica.   –  Marcello Caria
Ore  17,00   Discussione  –    Moderatore: Francesco  Mastinu
Ore  17.15   Attività pratica: lavoro aerobico: camminare o correre alla frequenza cardiaca del 40/70% f.c. max.  –     Ilaria  Biolchini
Ore 18,00    Raccontiamo le nostre sensazioni provate durante l’attività fisica .   Carla Porcu
Ore 18,15    Gruppi di lavoro: (Metaplan) – Tutors: M.Cossu, G.Corigliano, A. Gigante
Ore 19,15    Discussione in plenaria dei lavori dei gruppi.   Moderatore: Marcello Caria
Ore 20,00    Restituzione degli scritti del Pomeriggio ( condivisione delle riflessioni sulla giornata) –  Carla Porcu

Venerdì 12 Ottobre 2007
Ore 8,00:  Ginnastica del buon mattino: condizionamento generale, allungamento muscolare e  mobilità  articolare.     Ilaria Biolchini
Ore 9.15    Prevenzione e trattamento del DM 2 mediante esercizio fisico:dalla teoria alla pratica.   Gerardo Corigliano
Ore 9.45    Lavoro anaerobico: ripetute, salita, esercizi di forza.    Ilaria Biolchini
Ore 11.00  Raccontiamo le nostre sensazioni.     Carla Porcu
Ore 11,30  Lavori di gruppo –  Tutors: Marina Cossu,  Maria Franca .Mulas ,  Alfonso Gigante
Ore  12,15  Discussione dei lavori di gruppo.       Gerardo Corigliano

Sessione pomeridiana
Ore 15.00  Diabete e prevenzione cardiovascolare: ruolo dell’attività fisica.   Matilde Scanu
Ore 15.20  Diabete e lipidi: ruolo dell’attività fisica.    Maria Franca  Mulas
Ore 15.40  Diabete e complicanze: ruolo dell’Attività Fisica.  Adolfo Pacifico
Ore 16:00  Discussione  –  Moderatore : Marcello Caria
Ore 16.15  Attività pratica: Allenamento in circuito.          Ilaria Biolchini
Ore 17.15  Attività pratica: Allungamento muscolare.      Ilaria Biolchini
Ore 17.45  Metodi di trasmissione del messaggio.          Marina Cossu
Ore 18.15  Discussione – Moderatore:  Maria Franca Mulas
Ore 18.45  Role Playing
Ore 20.30  Discussione plenaria – Moderatore Carla  Porcu

Sabato 13 Ottobre 2007
Ore 8,00    Attività pratica: Condizionamento generale, allungamento muscolare e mobilità articolare     Ilaria Biolchini
Ore 9.00    prescrizione attività fisica sulla base delle ultime evidenze ACMS e loro applicazione  in diabetologia.  Stefano Balducci
Ore 9.30    discussione – Alfonso Gigante
Ore 9.45    Gruppi di lavoro:   Tutors: Marina  Cossu, Gerado Corigliano, Alfonso Gigante
Ore 10:45   Discussione plenaria –   moderatore  Stefano Balducci
Ore 11:45   Gruppi di lavoro:
Ore 12:30   Test finale

 

incontro02 incontro03 incontro05 incontro04 incontro01

0 630

Dal titolo: “Condivisione di dubbi e difficoltà in tema di gestione dell’attività fisica”, ed organizzato con la collaborazione fra ANIAD Sezione Sardegna e Servizio di Diabetologia della ASL 5 di Oristano, ha coinvolto:  12 persone con diabete di tipo 1 ;  6 componenti lo staff sanitario, medici, dietista e psicologa, tutti appartenenti al Servizio di Diabetologia della ASL 5 di Oristano;  1 Specialista in Fitness Metabolica

l’iniziativa si è tenuta tutta all’interno dell’azienda agrituristica “Sa Ruda” nella penisola del Sinis particolarmente adatta allo svolgimento delle attività previste.

Il programma, articolato su tre giorni, dal 1 al 3 giugno 2007, è stato suddiviso per aspetti teorici con relazioni mediche su temi specifici preventivamente stabiliti, e su aspetti pratici con vere e proprie dimostrazioni ed esercitazioni di attività fisica.
Particolarmente  interessanti  sono risultate le considerazioni e le analisi fatte da ciascuno sulle implicazioni che ha avuto l’attività svolta sulla propria condizione.

Al termine dei tre giorni si è consegnato a ciascun partecipante un programma di attività fisica basato sulla corsa, che prevedeva  l’obiettivo di raggiungere nell’arco di 19 settimane, la capacità di correre per almeno 1 ora di seguito, od in alternativa la distanza di 10 chilometri.

Tra gli elementi di particolare soddisfazione che si possono citare, vi è senz’altro quello che riguarda due partecipanti al campo scuola che, proprio a seguito della capacità acquisita con il programma consegnato,  il prossimo 8 dicembre 2007 parteciperanno al campionato nazionale di mezza maratona (21 km) per atleti diabetici in calendario a Mazara del Vallo.

Il programma

Venerdì 1 giugno

Ore 15.00 –  Accoglienza
Ore 15.45—presentazione del percorso
Ore 16.00—Lavori di gruppo
Ore 17.00—condivisione e discussione
Ore 18.00—Esperienza di attività fisica
Ore 19.00—Relazione: “ quanto influiscono stress ed emozioni sulla glicemia”
Ore 19.45—Ci prepariamo per la cena
Dopo cena condividiamo le nostre riflessioni

Sabato 2 giugno

Ore 08.00 — Mettiamoci in movimento
Ore 08.45 — colazione
Ore 09.30 — Lavori di gruppo
Ore 10.30 — Esperienza di attività fisica
Ore 11.30 — raccontiamo le sensazioni
Ore 12.00 — Lavori di gruppo
Ore 13.00 — pranzo
Ore 15.00 — Lavoro di gruppo
Ore 16.30 — Esperienza di attività fisica
Ore 17.30 — raccontiamo le sensazioni
Ore 18.00 — Relazione e discussione:
“ Come adattare la terapia in relazione all’attività fisica “
Ore 18.30 — Relazione e discussione: “ Le sostanze dopanti “
Ore 19.30— Ci prepariamo per la cena
Dopo cena condividiamo le nostre riflessioni

Domenica  3 giugno

Ore 08.00 — mettiamoci in movimento
Ore 08.45 — colazione
Ore 09.30 — lavoro di gruppo
Ore 10.30 — come gestire un ipoglicemia: esperienza
Ore 11.30 — Esperienza di attività fisica
Ore 12.30 — Fine del percorso

OBIETTIVI:

· Sensibilizzare alla pratica di stile di vita corretti;
· Sperimentare gli effetti dell’attività fisica
· Acquisire la capacità di fare
· Trasmettere la consapevolezza di poter fare

PARTECIPANTI:

Dr. Francesco Mastinu – Primario Servizio Diabetologia ASL 5—Oristano
Dr.ssa Marina Cossu -Servizio Diabetologia ASL 5—Oristano
Dr.ssa Maria Franca Mulas -Servizio Diabetologia ASL 5—Oristano
Dr.ssa Carla Porcu -Psicologa
Sig.ra  Assunta Belgiorno -Dietista Servizio Diabetologia ASL 5—Oristano
Sig.ra Ilaria Biolchini -Specilista Fitness Metabolica
Dr. Gianfranco Madau  -Serv. Diabetologia ASL 5—Oristano – Responsabile del Corso
Sig. Marcello Grussu -Presidente ANIAD Sardegna ONLUS

0 721

Dal 25 al 27 ottobre 2007, si è svolto il 4° incontro annuale dedicato ai bambini diabetici della 1a e 2a infanzia insieme ai loro genitori.
Il titolo dell’evento era:
“il diabete in età evolutiva: parliamo di alimentazione, attività fisica, quotidianità, aspetti pscicologici..”

Anche quest’anno l’iniziativa è stata realizzata a cura del  Servizio di diabetologia pediatrica dell’Azienda  Ospedaliera  Brotzu  di Cagliari in collaborazione con la Sezione Sardegna dell’ANIAD.

Il  Responsabile del Corso era la  Dott.ssa Anna Paola Frongia, del Servizio di Diabetologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari, a sua volta coadiuvata durante tutti i tre giorni dei lavori da infermiere e medici provenienti dalle seguenti Strutture Ospedaliere:

– Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari
– Servizio di Diabetologia Pediatrica Ospedale S. Francesco di Nuoro
– Servizio Diabetologia Clinica Pediatrica di Sassari

Gli argomenti trattati sono stati relativi a:

1 – L’alimentazione nel bambino della 1° e 2° infanzia :
“abbinamento dei cibi, sostituzione degli alimenti, significato dell’indice glicemico, scelta
delle merende, etc..”
A cura della Dott.ssa A. Franca Milia

2 – relazione tra attività fisica, glicemia, alimentazione
a cura delle Dott.sse A.Paola. Frongia, Lidia  De Luna, A. Franca Milia

3 – Problematiche psicologiche che si sviluppano nel percorso di crescita del bambino
diabetico.
A cura del Dott. Walter Garbati

La platea era composta da 15 famiglie (genitori più bambini), provenienti da differenti località dell’Isola.

I lavori sono stati pianificati da un lato, con momenti di aggiornamento e di discussione per i genitori, e dall’altro, con giochi e varie attività sportive per i bambini.

Questi ultimi, sempre intrattenuti da bravissimi ed esperti animatori, hanno potuto contare tra l’altro sulla indispensabile cura ed attenzione del personale infermieristico per i controlli glicemici e l’assistenza in genere.

Tra i momenti di maggiore passione e coinvolgimento per i bambini si può certamente citare l’esperienza fatta con i cavallini presenti nel maneggio della struttura, terminata con una piccola ma di sicuro indimenticabile cavalcata sotto l’attenta guida di istruttori federali.

L’intera iniziativa è stata resa possibile grazie ai contributi incondizionati della Fondazione Banco di Sardegna e della Società Roche Diagnostics SpA

0 834

Il 23, 24 e 25 novembre 2006, si è tenuto presso il Setar Hotel di Quartu Sant’Elena il 3° incontro annuale dedicato ai bambini diabetici della 1^ e 2^ infanzia insieme ai loro genitori.
L’iniziativa, realizzata a cura del Servizio di diabetologia pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari in collaborazione con la Sezione Sardegna dell’ANIAD,è stata incentrata sulla tematica del “Diabete in età evolutiva e l’importanza dell’attività fisica”.

Il  Responsabile del Corso era la  Dott.ssa Anna Paola Frongia, del Servizio di Diabetologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari, a sua volta coadiuvata durante tutti i tre giorni dei lavori da infermiere e medici provenienti dalle seguenti Strutture Ospedaliere:

Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari
Servizio di Diabetologia Pediatrica Ospedale Sirai di Carbonia
Servizio di Diabetologia Pediatrica Ospedale S. Francesco di Nuoro
Servizio Territoriale ASL 8
Servizio Diabetologia Clinica Pediatrica di Sassari
Centro di Diabetologico Ospedale San Martino di Oristano

Gli argomenti trattati sono stati relativi a:

1 – Il diabete nella prima infanzia : gli obiettivi da raggiungere e con quali mezzi
A cura della Dott.ssa A. Paola Frongia.

2 – L’alimentazione nel bambino della 1° e 2° infanzia : come educare il bambino diabetico ad una corretta alimentazione?
A cura della Dott.ssa A. Franca Milia

3 – L’importanza dell’attività fisica nella cura del Diabete:
quale tipo di sport,quando praticarlo, quali accorgimenti adottare
A cura del  Dott. Gianfranco Madau

4 – Problematiche psicologiche che si sviluppano nel percorso di crescita del bambino diabetico.
A cura del Dott. Walter Garbati
La platea era composta da 16 famiglie (genitori più bambini), provenienti da differenti località dell’Isola.

I lavori sono stati pianificati da un lato, con momenti di aggiornamento e di discussione per i genitori, e dall’altro, con giochi e varie attività sportive per i bambini.

Questi ultimi, sempre intrattenuti da bravissimi ed esperti animatori, hanno potuto contare tra l’altro sulla indispensabile cura ed attenzione del personale infermieristico per i controlli glicemici e l’assistenza in genere.

Tra i momenti di maggiore passione e coinvolgimento per i bambini si possono certamente citare:
la partita di calcetto tra genitori e bambini, e la graditissima visita dell’attaccante del Cagliari,  David Suazo.

L’intera iniziativa è stata resa possibile grazie ai contributi incondizionati della Fondazione Banco di Sardegna e della Società Roche Diagnostics SpA

Partecipanti:
Alba Scalas Infermiera Servizio Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu Cagliari
Margherita Porcu Infermiera Servizio Diabetologia Pediatrica Osp. Sirai Carbonia
Maria Melis Infermiera volontaria Servizio Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu Cagliari
Antonella Deidda Infermiera Servizio Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu Cagliari
Dot.ssa Zaira Gambula Diabetologia Pediatrica Osp. Sirai Carbonia
Dott.ssa A. Franca Milia Diabetologia Pediatrica Osp. S. Francesco Nuoro
Dott.ssa M. Antonietta Chessa Pediatria Servizio Territoriale ASL 8
Dott.ssa A. Maria Marinaro Diabetologa Clinica Pediatrica Sassari
Dott. Gianfranco Madau Medico Diabetologo Centro Diabetologico San Martino Oristano
Dott. Walter Garbati Psicologo Servizio Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu Cagliari
Gli Animatori della onlus C.G.S. La Giostra Cagliari
Sig. Marcello Grussu Presidente ANIAD sezione Sardegna -onlus
Dott.ssa A. Paola Frongia Servizio Diabetologia Pediatrica Az. Osp. Brotzu Cagliari

Si ringraziano per l’indispensabile contributo alla realizzazione del corso:
La Fondazione Banco di Sardegna
Roche Diagnostics S.p.A.

Resta in contatto